I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di utilizzo. Cookie usati per il funzionamento essenziale di questo sito sono stati impostati.


Il Consorzio di Tutela del Radicchio di Chioggia Igp
Il Consorzio di Tutela del Radicchio di Chioggia è stato costituito nel novembre 2009, a seguito del riconoscimento da parte dell’Unione Europea a fine 2008 dell’Indicazione Geografica Protetta per il Radicchio di Chioggia. Come indicato nello statuto, il Consorzio, che non persegue fini di lucro, ha lo scopo di tutelare e promuovere la denominazione IGP del Radicchio di Chioggia, con adeguate iniziative di valorizzazione e di informazione del consumatore, che possano diffonderne il consumo e la conoscenza, in Italia e all’estero, ed assicurarne la valorizzazione commerciale, al fine di far conseguire agli imprenditori agricoli e a tutti gli operatori della filiera un redditività soddisfacente. Le azioni promozionali e informative Il Consorzio di Tutela del Radicchio di Chioggia Igp sono tese a valorizzare gli elementi che caratterizzano il legame del prodotto col territorio, come l’autoproduzione aziendale del seme e le specificità organolettiche date dalle peculiarità pedologiche ed ambientali dei terreni di coltivazione, a stimolare gli impieghi gastronomici in cucina e nella ristorazione, evidenziando che l’offerta del territorio d’origine Radicchio di Chioggia non è solo l’orticoltura, ma anche pesca, balneazione, patrimonio artistico e culturale, paesaggio e tradizioni, che, assieme alla Città Lagunare, creano un unicum costituente una straordinaria offerta di “turismo del territorio”, in grado di incrementare il flusso turistico, sia in termini di presenze, che di ampliamento dell’arco stagionale. Così espressa quindi, l’origine geografica protetta, oltre che una garanzia della provenienza del prodotto e un reale fattore differenziante per lo stesso, costituisce un forte richiamo al luogo d’origine ed ai suoi elementi d’attrazione. Tutto questo è sintetizzabile nello slogan “Il prodotto promuove il territorio”.
Il Consiglio di Amministrazione
Presidente: Giuseppe Boscolo Palo
Consiglieri: Sandro Boscarato, Roberto Boscolo Bacchetto, Michele Boscolo Nale, Claudio Ferro, Patrizio Garbin, Cesare Bellò di OPO Veneto, Giancarlo Boscolo Sesillo di OP Valle Padana e Roberto Pavan di PEF Srl