I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di utilizzo. Cookie usati per il funzionamento essenziale di questo sito sono stati impostati.

EuropaRepubblica ItalianaRegione VenetoPSRLEADER
Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale: l'Europa investe nelle zone rurali
immagine1
immagine2
immagine3
immagine4
immagine5
La garanzia dell'origine con il sapore della primavera
La garanzia dell'origine con il sapore della primavera
La garanzia dell'origine con il sapore della primavera
La garanzia dell'origine con il sapore della primavera
La garanzia dell'origine con il sapore della primavera

La nuova fiera takingcialis.com internazionale dell'ortofrutta italiana a pochi passi dall'Expo 2015

Dopo il Fruit Logistica di Berlino a febbraio, il Consorzio di tutela del Radicchio di Chioggia Igp torna in fiera e si presenta al Fruit Innovation di Milano, che apre i battenti mercoledì 20 maggio, fino a venerdì 22.

«Questa partecipazione - spiega il presidente del consorzio, Giuseppe Boscolo Palo - fa parte del progetto avviato l’anno scorso, che abbiamo voluto chiamare “Il Principe Rosso”, costituito da una serie di iniziative di valorizzazione tese a far conoscere e, soprattutto, riconoscere il Radicchio di Chioggia Igp, per farlo scegliere ai consumatori e ai professionisti della cucina, sottolineandone l’origine e le caratteristiche che lo differenziano dai tanti prodotti generici che cercano invano di copiarlo. 

Per questo, come a Berlino, grazie anche al sostegno che il Ministero dell’Agricoltura ha concesso al nostro progetto di promozione, tra i materiali divulgativi che portiamo a Milano c’è anche un nuovo ricettario, che costituisce un piccolo esempio della versatilità culinaria del Radicchio di Chioggia Igp, suggerendo alcune idee a chiunque voglia portarlo in tavola come protagonista o comprimario, per sé e per i propri ospiti. Mentre rimangono basse le quotazioni del radicchio tondo generico, - continua Boscolo - si conferma il trend di crescita del prodotto commercializzato certificato Igp, così come registriamo nuovi ingressi di produttori e confezionatori nel nostro Consorzio. Sono ancora cifre limitate rispetto alle potenzialità dell’area Igp, ma questo ci dà stimolo e speranza per proseguire nella nostra azione, che sviluppiamo lungo due direttrici, una rivolta all’esterno dell’area della denominazione di cui le due fiere citate sono un esempio, ed una all’interno di essa, con iniziative come la gara gastronomica col “Radicchio di Chioggia Igp in tavola” e una nuova manifestazione a Sottomarina, che annunceremo ufficialmente nei prossimi giorni».

Lo spazio espositivo del Consorzio di tutela del Radicchio di Chioggia Igp, che si presenta in collettiva con i Consorzi di tutela del Radicchio di Treviso Igp e del Riso Nano Vialone Veronese è nel padiglione 11 (stand G25 H26) di Fruit Innovation, aperta al pubblico dalle 10 alle 18 in concomitanza con altre cinque manifestazioni correlate nell’area di Fiera Milano, che è a poche centinaia di metri dall'Expo.

Umberto Tiozzo 

IGP